Perché spendere denaro pubblico per l’orso anziché destinarlo, per esempio, alla salute pubblica?

La spesa sostenuta per la gestione degli orsi, che è in parte finanziata dall’Unione Europea, non è denaro sottratto alla sanità, all’istruzione, alle infrastrutture locali o ad altri settori. Sono finanziamenti che provengono dal “comparto ambiente”, che comprende ad esempio le aree protette, la gestione della fauna e delle foreste in generale, e si tratta di risorse che nel nostro Paese, e anche in Trentino, non costituiscono una voce preminente, se confrontata con gli analoghi investimenti di altre realtà europee.